Taste

Lievito, Pizza, Pane: il forno gourmet di Roma che unisce tradizione e innovazione.

Roma si sa, ha un debole per la pizza al taglio. Sarà perché è tipica di questa città o perché è così buona, ma nella sua semplicità si presta alle più originali interpretazioni.

Nella ricerca delle attività più extra-ordinarie, Seven si è imbattuto in una delle pizzerie al taglio più originali della Capitale. Parliamo di Lievito, Pizza, Pane… vincitore di “tre spicchi” sul gambero rosso e più volte citato da Gabriele Bonci come uno dei migliori forni della città. 

Questo scrigno incastonato ai piedi di Viale Europa 339 (EUR) sforna tutto il giorno il meglio della lievitazione. A crearlo e portarlo avanti è un ragazzo giovane e determinato che ha fatto di questa attività  il suo punto di forza. Parliamo di Francesco Arnesano che, dopo aver fatto esperienze in alcune attività di Roma, decide di mettersi in gioco e costruire la sua realtà. Lievito, pizza, pane nasce nel maggio del 2017 e per sapere di più sullo store e sul lavoro di Francesco, lo abbiamo intervistato.

Quando ti sei approcciato per la prima volta alla lievitazione?

Fin da bambino ho avuto un debole per la lievitazione, intorno ai 10 anni ho sentito questo bisogno/necessità di approcciarmi da vicino a questo mondo e poi nel tempo sono cresciuto, ho studiato, ho approfondito e posso dire di essere arrivato ad oggi esclusivamente da autodidatta.

Ci sono dei personaggi a cui ti sei ispirato professionalmente?

Il personaggio che più stimo è senza dubbio Gabriele Bonci. Da quando l’ho conosciuto la mia visione e percezione della materia prima è cambiata; sia per quanto riguarda gli impasti che l’aspetto organolettico.


In particolare, ho acquisito molto più rispetto per la materia prima, per il lavoro degli artigiani e per il sacrificio e l’impegno che investono per creare un prodotto di alta qualità.

Che cosa caratterizza Lievito, Pizza, Pane?

Il gusto genuino delle materie prime, una proposta gourmet insolita e d’avanguardia con cui riscoprire il sapore di una pizza fatta a regola d’arte. Il pane di una volta, i prodotti da credenza, i panettoni e le colombe. Lievito, pizza, pane crea prodotti di qualità che non rinunciano alla scoperta. 

Quali sono le pizze più richieste?

Primo fra tutti il crostino di patate con la mozzarella: un evergreen. Il segreto sta nelle patate che cuciniamo a bassa temperatura con doppio burro alla francese. Tra le più richieste ci sono anche le farcite e senza dubbio la pizza con la porchetta di (Marco) Pulicaro (un prezioso contatto che mi ha passato Gabriele e che si occupa di maiali, guanciali e pollame).

Oltre ai lieviti anche i fritti: cosa possiamo trovare da lievito pizza pane?

Primo fra tutti, il classico supplì con ragù di carne e fior di latte al telefono, caratterizzato appunto da una panatura con il nostro pane raffermo che dà un effetto di crumble croccante.

Poi, le crocchette di patate cacio e pepe o i frittini di pasta che variano ciclicamente. Tra questi, uno molto apprezzato è stato linguine con carciofo spadellato e triglia di anzio. Davvero gustoso.

Hai riscontrato dei cambiamenti nella clientela in questo periodo critico?

Non particolarmente in realtà perché la clientela è affezionata ai prodotti, al nostro stile e soprattutto ai nostri sapori.

Più difficile è stata invece l’apertura del locale perché ci stavamo ponendo al pubblico di quartiere con un approccio diverso alla pizza e abbiamo impiegato un po’ di tempo ad “educare” la clientela a questo nostro tipo di proposte e offerta. Ma ora, non ci lascia più. 

Fai asporto e/o delivery?

Si, entrambi. Su pizza, pane e prodotti da credenza che autoproduciamo. Da due anni abbiamo aperto anche il nostro e-commerce con cui spediamo i prodotti in Italia, in Europa e nel mondo, come Miami, Australia, Parigi o Londra.

Non vi resta che provare per credere!

📍Viale Europa, 339
📞0669363592

Silvia Commisso

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *