Art Events

Calabria Experience by Seven zine: una guida insolita ai piaceri della Calabria.

Una guida insolita ai piaceri della Calabria attraverso i 5 sensi e le sette rubriche di Seven zine.

Copertina Calabria Experience © Seven zine

Calabria, regione ricca e misteriosa che si concede con parsimonia mantenendo integra la sua natura, autentica e tradizionale, lontana da ogni emulazione. Breve sintesi introduttiva a quella che sarà una guida insolita ai piaceri della Calabria attraverso i 5 sensi e le sette rubriche di Seven zine, il portale dedicato alle realtà più insolite e particolari che il mondo ci offre.

800 km di costa, tre parchi nazionali (Pollino, Aspromonte e Sila), eccellenze enogastronomiche, borghi, musei e un’incredibile eredità storica sono solo alcune delle caratteristiche di questa regione.

Ci soffermiamo in Calabria per scoprire le sue meraviglie, spesso non abbastanza apprezzate, che vanno dall’arte alla cucina, passando per i profumi, i suoni e le forme che meritano di essere mostrati nel loro aspetto migliore. 

VISTA – ARTEMusaba: il surreale museo open air della Calabria 

Cover Rubrica Art © Seven zine

Il carattere insolito e surreale della Calabria trova uno sbocco visivo in uno dei parchi museo più particolari presente in Italia, il Parc Guell della costa Jonica: il MuSaBa, museo di Santa Barbara. Questo parco delle meraviglie è nato per opera e genio dell’artista Nik Spatari e di sua moglie Hiske Maas, calabrese lui e tedesca lei, artisti di fama e vocazione. 

Sette ettari immersi nel Parco Nazionale d’Aspromonte in cui sorge dal 1969 un laboratorio creato nell’antico complesso monastico di Santa Barbara. La sua storia è ricca di avventure, creatività e amore. Dopo anni di intensa attività artistica tra Parigi e Milano, Nik e Hiske decidono di tornare a Mammola, città natale di lui, con il desiderio di ridare vita ad un territorio arido e ostile, promuovendo l’arte come forza motrice di evoluzione. 

MuSaBa

Recentemente scomparso, Nik è stato un artista visionario di inestimabile valore per la Calabria e per tutti coloro che sono venuti a contatto con lui. Il Musaba si innesta nel paesaggio come un grido di futuristica liberazione e tutte le opere sono cariche di forte espressività in cui il meraviglioso estro della coppia immerge lo spettatore in un viaggio onirico dall’indimenticabile sapore mediterraneo. 

GUSTOTASTEFilippo Cogliandro: Ambasciatore dei sapori, dei colori e della creatività della Calabria.

Cover Rubrica Taste © Seven zine

In quanto a gusto la Calabria si sa, ci sa fare, tanto che anche il New York Times ha incoronato la cucina calabrese come la migliore d’italia. Questo è dovuto alle materie prima che nascono dal territorio e ai quattro elementi che le coltivano: il fuoco del sole, la fertilità della terra, l’intensità del mare e il vento del sud.

Sapori pieni, prodotti autentici, coltivazioni tradizionali e inalterate, sono solo alcune delle specialità che caratterizzano la cucina calabrese e lo chef Filippo Cogliandro lo sa bene. Ma Filippo Cogliandro non è solo uno chef, è il riferimento gastronomico della Calabria. Grazie alla sua cucina e alle sue iniziative, ha saputo raccontare il bello e il buono di questa terra, ponendosi tra i primi chef calabresi a valorizzare i prodotti del territorio per la loro provenienza e il loro sapore, dando un’identità gastronomica al territorio e sviluppando una comunicazione efficace intorno ai piatti.

Repost from Instagram

L’A Gourmet l’Accademia è il suo ristorante di Reggio Calabria, riconosciuto come il primo ristorante gourmet della città in cui lo chef patron Filippo Cogliandro unisce tradizione e innovazione, arte e creatività dando vita ad una proposta gastronomica caratteristica e allettante. 

OLFATTO – DRINK – L’Amaro migliore del mondo ha il profumo di Calabria: Jefferson Amaro Importante. 

Cover Rubrica Drink © Seven zine

La qualità delle materie prime di questo territorio fanno la differenza anche nella produzione di liquori e in quanto al bere bene la Calabria è una garanzia. Infatti nel 2018 il primo posto al World’s Drink Awards, prestigioso contest internazionale che celebra il meglio del beverage mondiale, se l’è aggiudicato proprio un liquore calabrese: Jefferson Amaro Importante.

La casa produttrice è il Vecchio Magazzino Doganale, azienda agricola di Montalto Uffugo, in provincia di Cosenza, esperta nella coltivazione di erbe botaniche e nella produzione di liquori di alta qualità. Gli odori provengono dal bergamotto (il nettare d’oro della Calabria), dalle arance amare e dolci, da origano e rosmarino, cedro, genziana, rabarbaro e sua Maestà la liquirizia.

© Vecchio Magazzino Doganale

Gil, Gil Torbato, Roger, Madame Milù, Abracadabra, Dopolavoro, Intervallo e tanti altri sono i tesori di questa casa che meritano di essere scoperti meglio, uno per uno. 


Repost from Instagram

Per completare l’excursus tra i sapori calabresi, meritano di essere citati anche i prodotti tipici di questo territorio che vanno dall’agro-dolce del Bergotto, l’insolita bibita al bergamotto, al piccante della ‘nduja o alla frizzante bibita al caffè Moka Drink. La lista è lunga e golosa e la potete trovare qui, nella raccolta dei migliori prodotti enogastronomici presenti sul mercato selezionati da Seven zine. 

UDITO – MUSIC – Turi, il rapper calabrese numero uno in Italia

Cover Rubrica Music © Seven zine

Per quanto riguarda il sound calabrese, il beat che lo rappresenta è serrato e travolgente e si allontana anni luce dal cliché della tarantella. Questa non passa mai di moda, sia chiaro, ma è prezioso folklore. Chi invece è stato in grado di spiegare il carattere di questa terra in rima e 90 bpm è Turi, all’anagrafe Salvatore Scattarreggia, rapper e beat-maker dallo stile genuino, ironico e diretto

Cresciuto tra la Calabria e Roma, Turi si è distinto nella scena rap hip-hop italiana per aver avvicinato il popolo del sud al rap underground e il resto dell’Italia alla cultura calabrese. “Roma mi ha insegnato l’importanza della competizione, l’attitudine, mentre la Calabria è stata la mia maestra di stile. Mi ha fatto capire che per distinguermi dagli altri non dovevo perdere la spontaneità e se vuoi la crudezza“. 

Repost from Instagram

I suoi testi sono racconti di vita quotidiana, storie narrate con sarcasmo e schiettezza, che colpiscono l’ascoltatore e lo fanno ballare. Di questo e molto altro ce ne parla Turi personalmente nell’intervista in esclusiva per Seven zine

TATTO – EVENTSLe Club South Italy: drink & nightlife nella locride.

Cover Rubrica Events © Seven zine

Piedi nella sabbia e mani in aria, a stimolare il senso tattile ci pensa il club per eccellenza della locride, il punto di riferimento per i clubbers e non solo. Il luogo adatto dove passare una serata in compagnia ascoltando bella musica e sorseggiando ottimi drink. Stiamo parlando de Le Club South Italy, il locale sulla spiaggia di Locri (RC) che da quasi 10 anni alterna in consolle artisti da ogni parte del mondo per regalare ai suoi visitatori ricordi difficili da dimenticare.

Anche questa estate 2020, le Club si è distinto per l’offerta e la qualità, proponendo ai suoi ospiti un format esotico a piedi nudi, sostituendo la discoteca con cene a lume di candela.

Repost from Instagram

Cullati dal suono del Mar Jonio e illuminati dalla splendente luna, le Club ha chiuso la stagione in bellezza per prepararsi a quello che sarà il prossimo anno 2021, il decimo compleanno di questo storico locale che, in conformità con gli eventi, festeggerà il suo anniversario in grande stile… Vietato mancare!

LUOGHI – SPACESIl paradiso del sub 

Cover Rubrica Spaces © Seven zine

Se cerchi spiagge incontaminate e mare cristallino, la Calabria è la regione che fa per te. Dalla costa jonica a quella tirrenica, i due mari che contornano la regione sono uno dei piaceri principali di questa terra. Tra questi, merita di essere raccontato il paradiso del sub, un sogno per gli amanti dello snorkeling e non solo. 

© Seven zine

Questa spiaggia è un angolo di Caraibi sulla costa tirrenica, una meraviglia calabrese che si svela solo ai più curiosi. Incastonato nella Costa degli Dei, questo gioiello si trova a pochi km da Tropea e Pizzo calabro e per raggiungerlo bisogna avventurarsi per una scalinata mozzafiato e un percorso sugli scogli, ma la meta è una caletta (quasi) tutta per sé e…ne vale davvero la pena. 

USI & COSTUMI – LIFESTYLELa Magna Grecia 

Cover Rubrica Lifestyle © Seven zine

La Calabria è tuttora riconosciuta come il cuore della Magna Grecia. Questo nome deriva dalla colonizzazione greca del Meridione dell’VIII secolo a.C. 

I Greci diedero vita a centri urbani come non si erano mai conosciuti prima in Italia e le colonie greche ebbero uno sviluppo maggiore della loro Madrepatria, sia per cultura che per ricchezza, guadagnandosi appunto l’appellativo di “Magna Grecia”. 

Scavi di Locri Epizefiri

Tra queste Lokroi Epizephyroi (Locri), Kroton (Crotone) e Rhegion (Reggio Calabria) dove tuttora sono presenti scavi ed eredità archeologiche e in cui il passato della Magna Grecia influenza ancora il presente nella cultura, nelle usanze e nell’architettura. 

Retro copertina Calabria Experience © Seven zine

Il numero speciale di Seven zine – Calabria Experience ha voluto raccontare il meglio di questa Regione svelando le sue meraviglie attraverso esempi e riferimenti. Una guida ai curiosi che vogliono avventurarsi per questa terra alla ricerca di tesori e cultura, arte e intrattenimento, odori e sapori scoprendo ciò che di extra-ordinario il mondo ha da offrire.

Silvia Commisso

1 thought on “Calabria Experience by Seven zine: una guida insolita ai piaceri della Calabria.”

  1. Complimenti!Sono un Calabrese trapiantato Roma e finalmente posso leggere “Cose” positive sulla mia Regione che amo alla follia, anche se mi fa ” soffrire” tanto per come viene amministrata e da dx ch da Sx.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *